Home » Consigli Utili

Consigli Utili

Un'abitazione sicura

Un'abitazione sicura - Nikam Divisione Sicurezza

Dal sito ufficiale della Polizia di Stato:

  • Rendi sicure porte e finestre. Ideale è una porta blindata con serratura antifurto e spioncino.
  • Se puoi installa in casa un sistema di antifurto elettronico o vetri antisfondamento.
    In alternativa è sempre valido il ricorso alle grate, purché siano robuste e lo spazio tra le sbarre non superi i 12 centimetri.
  • Se l'interruttore della luce è all'esterno, proteggilo con una cassetta metallica per impedire che qualcuno possa staccare la corrente.
  • E' meglio non tenere in casa grosse somme di denaro, gioielli o oggetti di valore.
  • Ricordati che luce e rumore tengono lontano i malviventi: se sei solo tieni accesa la luce in due o più stanze per simulare la presenza di più persone.
  • Se sei in casa tieni la porta protetta col paletto o la catena di sicurezza;

se sei in pericolo chiama subito il 113.

  • Se hai bisogno della riproduzione di una chiave incarica una persona di fiducia evitando possibilmente di riportare su targhette nome e indirizzo.
  • Se perdi la chiave di casa o subisci uno scippo o un borseggio, cambia la serratura.
  • Assicurati, uscendo e rientrando, che la porta di casa ed il portone del palazzo restino ben chiusi.
  • Non far sapere, fuori dall'ambiente familiare, se in casa ci sono oggetti di valore o casseforti né dove si trova la centralina dell'allarme.

Quando sei assente

Quando sei assente - Nikam Divisione Sicurezza



Per brevi periodi

  • Lascia qualche luce accesa, la radio, il giradischi o il televisore in funzione.
  • Chiudi sempre la porta a chiave e non lasciare le chiavi sotto lo zerbino o in altri luoghi alla portata di tutti.
  • Ricorda che i messaggi sulla porta dimostrano che in casa non c'è nessuno.
  • Se hai oggetti di valore che devi lasciare in casa fotografali: in caso di furto ne faciliterai la ricerca.
  • Sensibilizza anche i vicini affinché sia reciproca l'attenzione a rumori sospetti sul pianerottolo o nell'appartamento. Nel caso non esitare a chiamare il 113.
  • Se tornando a casa trovi la porta aperta o chiusa dall'interno, non entrare. Potresti scatenare una reazione istintiva del ladro che si vede scoperto. Non fare l'eroe e telefona subito al 113

Per lunghi periodi

  • Non far sapere ad estranei i tuoi programmi di viaggi e vacanze.
  • Installa, se ti è possibile, un dispositivo automatico che, ad intervalli di tempo, accenda le luci, la radio, la televisione.
  • Evita l'accumularsi di posta nella cassetta delle lettere chiedendo ad un vicino di ritirarla.
  • Non divulgare la data del tuo rientro e, anche alla segreteria telefonica, non dare informazioni specifiche sulla tua assenza.
Non dimenticare che i primi posti esaminati dai ladri sono: armadi, cassetti, vasi, quadri, letti e tappeti. E' utile inoltre fotografare i beni di valore che potrebbero essere oggetto di furto.

Attenzione agli sconosciuti

Attenzione agli sconosciuti - Nikam Divisione Sicurezza

 

  • Non aprire la porta a sconosciuti anche se vestono qualche uniforme e dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità.
  • Se c'è il portiere invita ogni sconosciuto che si presenta alla tua porta a farsi accompagnare; se non c'è apri solo uno spiraglio alla porta, senza togliere il gancio o la catena di sicurezza, per farti passare telegrammi o ricevute da firmare.
  • Per gli operai, verifica con qualche telefonata da chi è stata fatta la chiamata o da quale servizio sono stati mandati e per quali motivi. Se non ricevi assicurazioni non aprire.
  • Se hai il minimo sospetto, chiama o fai chiamare dai vicini il 113.
  • Non mandare ad aprire i bambini a meno che tu non sia certo di chi è alla porta.
  • Non aprire portone o cancello, con l'impianto automatico, se non sei certo dell'identità della persona che vuole entrare.

 - Nikam Divisione Sicurezza

Qualche altro nostro consiglio.

 
  • Se chiudi la porta dall'interno non lasciare inserite le chiavi nella toppa, con un semplice stratagemma, noto agli scassinatori, si può manovrare la chiave dall'esterno aprendo agevolemente la serratura. In difinitiva saresti tu stesso a fornire loro la combinazione della chiave .
  • Non lasciare le chiavi inserite nella serratura di persiane esterne o infissi. Forzando le lamelle si può agevolmente agire per arrivare alla chiave e alla maniglia aprendo la persiana in tutta facilità 
  • Se hai un antifurto con tastierino numerico attento che non sia visibile l'usura naturale sui numeri della tua combinazione segreta, potrebbe essere un'indicazione molto compromettente affinchè si possa risalire alla formulazione della stessa.

 

In caso di furto dell'auto.

In caso di furto dell'auto. - Nikam Divisione Sicurezza



In caso di Furto dell'Auto.


Situazione già di per sé spiacevole a cui si aggiunge una buona dose di burocrazia

Se il veicolo viene rubato, l'intestatario deve provvedere subito a denunciare il furto alle autorità. Dopo la denuncia è necessario recarsi al Pra per richiedere la "Annotazione di perdita di possesso", in modo da sospendere l'obbligo di pagamento della tassa automobilistica (bollo). Se l'intestatario è in possesso del certificato di proprietà, la richiesta di annotazione della perdita di possesso può essere effettuata utilizzando la nota sul retro del certificato di proprietà. Se il certificato di proprietà si trovava all'interno del veicolo quando è avvenuto il furto, e ora è in mano ai ladri, occorre compilare un modello che trovate al Pra. Questo rilascia un certificato di proprietà aggiornato.

I costi? Emolumenti Aci: 7,44 euro. Tasse: 29,24 euro con certificato di proprietà; senza, 43,86 euro.

 

Le pratiche auto possono essere svolte, oltre che di persona, curando direttamente i vari adempimenti, anche tramite le agenzie, ma si paga di più. Quanto? I costi variano: le tariffe sono libere. Attenti: c'è chi esagera… State alla larga dalle agenzie esose!

 

In caso di furto, oltre a fare denuncia alle autorità, avvisate subito la vostra Assicurazione. Fatelo anche se non avete la polizza contro furto e incendio. In genere, la Compagnia chiede:

1)             denuncia di furto;

2)             certificato di proprietà con l'annotazione della perdita di possesso per furto;

3)             chiavi del mezzo, comprese quelle di riserva.

In caso di ritrovamento del veicolo, entro 40 giorni deve essere richiesta al Pra l'annotazione del "rientro in possesso".

La documentazione da presentare è la seguente:

1)             certificato di proprietà su cui è stata annotata la perdita di    possesso;
2)             provvedimento emesso dalle autorità competenti con il quale si dispone la riconsegna del veicolo;
3)             dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nella quale si dichiari la causa del rientro in possesso da parte dell'intestatario o dell'acquirente.

In mancanza del certificato di proprietà, è necessario presentare una denuncia di smarrimento dello stesso: in tal caso per la presentazione della pratica va utilizzato il modello NP-3.

 
Ci sono altre spese per annotare il rientro in possesso: 7,44 euro di emolumenti Aci; 29,24 euro di tasse con certificato di proprietà; senza, 43,86 euro.


Fonte:  http://motori.corriere.it/guideutili/pratiche-auto-furto.shtml